Due righe sull’incontro in cattolica sulla sperimentazione animale del 17 marzo 2014…

due righe sul confronto in cattolica di oggi sulla sperimentazione animale:
-il livello dei relatori di pro-test è scandalosamente basso, hanno infilato una sequela di cazzate che non finiva più. ne volete un assaggio? la seconda relatrice (membra del comitato scientifico di pro-test) ci ha fatto vedere una foto scioccante di una gatta con viti bulloni elettrodi e fili in testa. dicendo che vista così è ovviamente un’immagine scioccante. ma badate bene! quei cattivoni di animalisti non vi fanno vedere il seguito! dopo ci mostra un video della stessa gatta che non ha più tutta l’impalcatura di viti e bulloni, ma solo elettrodi che le escono direttamente dalla testa. e scodinzola e si fa la toeletta come tutti i gatti normali! oh come sta bene! non vedete anche voi???? non vedete?????? (questa è solo una tra le tante stronzate che ci siamo dovuti sucare, se questo è il livello dei pro-test, le loro punte di diamante REJOICE PEOPLE! ce li beviamo in un bicchier d’acqua)

-sorprendentemente bello l’intervento di prisco della lav, che ha in sostanza detto tra le altre cose due robe interessanti:1)l’etica non solo non può essere subordinata alla pratica, ma nemmeno contemperata ad essa, se non viene prima è per forza disattesa; 2)il problema non è dove si tira la linea di demarcazione tra chi gode di diritti e chi è oggetto dei diritti altrui, il problema è il tirare la linea di demarcazione stessa.

-tettamanti ha sciorinato una serie di numeri e robe sulla non attendibilità del modello animale. francamente mi è parso un intervento totalmente inutile.

-garattini: è un uomo che non ha alcuna possibilità di dialogare con l’antivivisezionismo, gli entra da un orecchio ed esce dall’altro, non ha proprio gli strumenti (e non credo per mancanza di intelligenza) per mettersi nei panni dell’altro da se. o almeno questa è l’impressione che mi ha dato.

-filippi: bellissimo intervento articolato in alcuni punti importanti di cui ne riporto giusto qualcuno:
1)il concetto di utilità. la ricerca è utile a chi? cosa vuol dire che è utile all’umanità? a QUALE umanità è utile? esiste un'”umanità”?
2)la scienza è frutto di processi storici ben precisi, l’uomo ha deciso la propria cesura dal resto della cosiddetta “natura” volendo negare in parte o in toto la propria finitudine, la propria corporeità, la propria sessualità, la propria animalità. Queste pratiche formano una struttura che lui chiama “sacrificale”. Il punto in cui siamo risente di un insieme di fattori storici che non possono non informare la scienza, tra tutti la forma economico-politica del capitalismo avanzato e la transizione da potere sovrano assoluto a bio-potere diffuso.
3)L’umanità non è in realtà una specie ma un costrutto culturale in cui l’Uomo è in realtà l’uomo maschio, bianco, istruito, occidentale, parte della civiltà dell’opulenza. Questo in sostanza è il fruitore dell’utilità di cui al punto 1.
4)in questo processo l’uomo sviluppa un culto per questa immagine divinizzata di se che ha poco di razionale e molto di religioso. filippi definisce questo atteggiamento “antropolatria”
5)la linea di demarcazione, di cui parlava poco prima anche l’avvocato prisco, è una linea di “res-clusione” perchè mentre esclude chi non appartenga al paradigma “Uomo” (che è un paradigma potenzialmente dinamico) nel contempo lo reifica, lo trasforma in oggetto, atto ad essere smembrato e utilizzato o assimilato.

non riesco a rendere benissimo ma volevo dare giusto due anteprime per chi non è riuscito a venire. credo metteranno tutta la conferenza in video sulla web tv della cattolica.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...